Ho imparato a dire “Who cares”. A New York, sotto terra

Ultime ore a New York. Mentre tento di ricondurre all’ordine cucina e bagno penso al grande mondo che sto per lasciare. Entro un’ultima volta nella stanza del proprietario di casa, dove ho abusivamente dormito per sfuggire ad una blatta ancora rinchiusa nella camera assegnatami. E’ tutto in ordine, della mia permanenza clandestina non vi è … Continua a leggere Ho imparato a dire “Who cares”. A New York, sotto terra